HOME » NEWS & EVENTI » BANCHE ITALIANE, BARCLAYS TAGLIA DI NUOVO LE STIME E SALVA INTESA
News & eventi
domenica, 5 marzo 2017

BANCHE ITALIANE, BARCLAYS TAGLIA DI NUOVO LE STIME E SALVA INTESA
àùèììììMentre Goldman Sachs Group è nelle fasi finali delle trattative per cedere a State Street le attività della gestione amministrativa di hedge fund: l`operazione creerà il maggior fornitore al mondo di servizi di amministrazione nel settore degli hedge fund con asset in gestione per circa 700 miliardi di dollari, Barclays mantiene una visione cauta sulle banche italiane e consiglia di fare attenzione ai crediti.

Infatti, le banche italiane hanno visto i prestiti non-performanti aumentare dal 3-8% dei prestiti pre-crisi al 9-16% di oggi, un dato che continua a crescere. Il coverage del 38% ha preoccupato molti investitori, ma questo dato sale a ben oltre il 100% se si considerano anche i collaterali e le garanzie.

Più preoccupante per Barclays sono, in realtà, i consistenti flussi lordi da crediti performanti a non-performanti. "Se facessimo uno stress-test del portafoglio crediti performanti, le perdite pre tasse potrebbe raggiungere i 90 miliardi di euro, in uno scenario austero, in pratica l`80-85% del capitale di Unicredit e Intesa Sanpaolo e delle banche più piccole", si legge nella nota di Barclays.

Attualmente le azioni delle banche italiane trattano a un rapporto prezzo/book value basso (0,2-0,5 volte), ma ci sono rischi significativi legati alla zona euro e alle incertezze macro, così come agli squilibri sui finanziamenti e alle scarse prospettive a livello di Roe.

La copertura delle banche italiane sui crediti non performanti, continua Barclays, è bassa (38%) rispetto alla media del settore europeo (55%). Tuttavia, se appunto si includono i collaterali e le garanzie, la copertura appare più confortevole, con livelli compresi tra il 102% (Unicredit) e il 204% (Ubi Banca). Gli attuali prezzi degli immobili e la ricchezza delle famiglie rimangono, sempre a detta del broker, i punti di forza dell`economia italiana.

Tuttavia, in una recessione economica pesante, i valori dei collaterali e delle garanzie sono "discutibili". Tutti motivi che oggi hanno spinto Barclays a rivedere di nuovo al ribasso le stime e alcuni target price. "Nel caso di Unicredit abbiamo una visione più cauta sui ricavi, principalmente sulle commissioni, mentre di Mps abbiamo rivisto al rialzo la stima sugli accantonamenti per perdite su crediti", si legge nella nota della banca che ha quindi portato il target price del titolo Mps da 0,30 a 0,25 euro, ribadendo equal weight, lo stesso rating che ha su Unicredit (target price invariato a 3,60 euro).

"Adeguiamo inoltre il nostro target price su Intesa Sanpaolo da 1,60 a 1,45 euro (rating equalweight, ndr) per riflettere il minor RoTe a medio termine", proseguono gli analisti che vedono Mps come una sfida più impegnativa dal punto di vista dei fondamentali e delle prospettive di Roe. In più si dovrà vedere il nuovo piano strategico (26 giugno) della banca senese. "Intesa Sanpaolo si difende meglio rispetto ai competitor nazionali in materia di capitale, Roe e visibilità dividendo. Tuttavia, la valutazione di queste due banche si conferma a premio rispetto ai peer nazionali e alle altre banche dei Paesi più forti".



Torna all'indice


TOP NEWS
05/06/2018
ATTUAZIONE DELLA RIFORMA DEL CODICE ANTIMAFIA
25/05/2018
ECOBONUS: ECCO LE REGOLE PER LA CESSIONE DEL CREDITO D'IMPOSTA
15/05/2018
SOVRAINDEBITAMENTO: COME FUNZIONA E QUANDO SI PUÒ UTILIZZARE LA PROCEDURA

Chi Siamo  

Tutela&Protezione opera su tutto il territorio nazionale al fianco aziende e privati nella gestione del credito insoluto e nel supporto alla ristrutturazione debitoria.
ENTRA
Gestione del Debito Gestione Immobiliare Gestione del Credito


HOMECHI SIAMOI NOSTRI SERVIZII NOSTRI CONSULENTINEWS & EVENTIPARTNERSHIPCONTATTACI
Tutela&Protezione Srl
BARI
MILANO
TORINO
CATANIA
NAPOLI
SALERNO
REGGIO CALABRIA
VASTO
LECCE
TARANTO
TRANI
Direzione e Sede Legale
Via Monsignor Jolando Nuzzi, 5
Tel 0805425460
Fax 0805001663
70129 BARI
P.I. 06770120720

Privacy  |  Cookie
Copyrights 2016 - Tutela&Protezione.net